Minirugby

Minirugby.jpgIl minirugby è il rugby per i bambini e serve ad introdurre loro la disciplina ed i valori di questo nobile sport: lavoro di squadra, rispetto, piacere, disciplina, spirito sportivo. Questa categoria rientra nel “rugby propaganda” ma possiamo anche definirla come “rugby educativo”: lo è per i bambini ma può esserlo anche per tutti gli adulti che vi ruotano attorno, oltre he una nuova occasione di gioco e divertimento per tutti. Il minirugby è rivolto ai bambini dai 5 ai 12 anni che hanno molta voglia di divertirsi; lo apprendono e praticano suddivisi nelle categorie Under 6, Under 8, Under 10 e Under 12.
Per giocare a mini rugby non sono richieste doti fisiche particolari, si tratta di un gioco che riesce a coinvolgere i bambini con qualsiasi struttura fisica: il bambino robusto, quello alto, quello piccolo e scattante; tutti i bambini sani possono praticare questo sport, perché nel gioco i ruoli valorizzano tutte le caratteristiche fisiche.
Inoltre, non essendo prevista attività specificamente mirata all’agonismo fino ai 12 anni, il coinvolgimento, la partecipazione, l’apprendimento contano più di performance e risultato. Così deve essere e tocca agli educatori garantire e ai genitori riscontrare questo approccio nel club di appartenenza.

Per praticare lo sport del mini rugby non è necessaria una particolare attrezzatura né un particolare abbigliamento: bastano una maglia, un calzoncino, un paio di calze e scarpini con i tacchetti. I benefici del mini rugby: il mini rugby è lo sport di squadra per eccellenza.Sotto l’aspetto caratteriale, facilita la capacità di socializzare ed insegna il rispetto degli altri, avversari, compagni, arbitri, educatori. La lealtà è parte essenziale del gioco.

Ai bambini più timidi e timorosi insegna ad avere più confidenza con se stessi e verso gli altri, ai più aggressivi insegna a contenere e a canalizzare nel gioco regolamentato la propria esuberanza. Il rugby contribuisce a dare consapevolezza di sé e sicurezza.Il mini rugby – inoltre - è un gioco che favorisce l’integrazione: le bambine fino ai 12 anni giocano con i maschi.

Il rugby è uno sport di regole e ruoli anche se ad osservare una partita, questo può non essere immediatamente chiaro. Per dare un aiuto ai grandi, che da poco si sono lasciati trascinare dai propri figli in un misterioso quanto affascinante gioco, ed ai più piccoli, per conoscere le caratteristiche dei giocatori che vorranno essere, abbiamo pensato di ripubblicare il divertentissimo lavoro di Laura Guglielmo "Il rugby illustrato: regole e ruoli" realizzato per www.onrugby.it

Il-Rugby-illustrato.jpg

 

Vuoi provare?

Grosseto Rugby Club ASD

Sede
Via Cadorna 21 - 58100 Grosseto
Campo 
Via Davide Lazzeretti snc
Facebook