Il minirugby è il rugby per i bambini e serve ad introdurre loro la disciplina ed i valori di questo nobile sport: lavoro di squadra, rispetto, piacere, disciplina, spirito sportivo. Questa categoria rientra nel “rugby propaganda” ma possiamo anche definirla come “rugby educativo”: lo è per i bambini ma può esserlo anche per tutti gli adulti che vi ruotano attorno, oltre he una nuova occasione di gioco e divertimento per tutti. Il minirugby è rivolto ai bambini dai 5 ai 12 anni che hanno molta voglia di divertirsi; lo apprendono e praticano suddivisi nelle categorie Under 6, Under 8, Under 10 e Under 12.
Per giocare a mini rugby non sono richieste doti fisiche particolari, si tratta di un gioco che riesce a coinvolgere i bambini con qualsiasi struttura fisica: il bambino robusto, quello alto, quello piccolo e scattante; tutti i bambini sani possono praticare questo sport, perché nel gioco i ruoli valorizzano tutte le caratteristiche fisiche.
Inoltre, non essendo prevista attività specificamente mirata all’agonismo fino ai 12 anni, il coinvolgimento, la partecipazione, l’apprendimento contano più di performance e risultato. Così deve essere e tocca agli educatori garantire e ai genitori riscontrare questo approccio nel club di appartenenza.

Per praticare lo sport del mini rugby non è necessaria una particolare attrezzatura né un particolare abbigliamento: bastano una maglia, un calzoncino, un paio di calze e scarpini con i tacchetti. I benefici del mini rugby: il mini rugby è lo sport di squadra per eccellenza.Sotto l’aspetto caratteriale, facilita la capacità di socializzare ed insegna il rispetto degli altri, avversari, compagni, arbitri, educatori. La lealtà è parte essenziale del gioco.

Ai bambini più timidi e timorosi insegna ad avere più confidenza con se stessi e verso gli altri, ai più aggressivi insegna a contenere e a canalizzare nel gioco regolamentato la propria esuberanza. Il rugby contribuisce a dare consapevolezza di sé e sicurezza.Il mini rugby – inoltre - è un gioco che favorisce l’integrazione: le bambine fino ai 12 anni giocano con i maschi.

Il rugby è uno sport di regole e ruoli anche se ad osservare una partita, questo può non essere immediatamente chiaro. Per dare un aiuto ai grandi, che da poco si sono lasciati trascinare dai propri figli in un misterioso quanto affascinante gioco, ed ai più piccoli, per conoscere le caratteristiche dei giocatori che vorranno essere, abbiamo pensato di ripubblicare il divertentissimo lavoro di Laura Guglielmo "Il rugby illustrato: regole e ruoli" realizzato per www.onrugby.it

 

Vuoi provare?

Gran bella giornata quella di domenica 16 ottobre, che ha visto partecipare sei squadre under 10 al concentramento organizzato dal Grosseto rugby club sul proprio campo in via Davide Lazzaretti.

Poco più di 60 i ragazzini che militano nelle squadre di mini rugby di Grosseto, Elba, Siena, Scarlino, San Vincenzo e Rosignano. Perfetta l’organizzazione dell’accoglienza con i genitori Grosseto rugby club impegnati nel terzo tempo, al quale hanno partecipato bambini e genitori venuti da fuori città.

«Questo era per noi il primo concentramento organizzato sul nuovo campo – sottolinea Andrea Benvenuti, presidente della società biancorossa – ed è andato tutto nel migliore dei modi. Una sorta di prova generale in vista dei prossimi concentramenti che organizzeremo nella nostra nuova casa del rugby».

«In questa fase – spiega Vittorio Esposito, responsabile del mini rugby – abbiamo quasi 40 bambini che frequentano il campo per conoscere il mini rugby, dei quali sono già tesserati in 25. A partire dal 1° novembre, inizieranno gli allenamenti veri e propri e cambieremo i giorni passando al martedì ed al giovedì sempre dalle 17 30 alle 18.30. L’obiettivo della società è formare I piccoli giocatori per farvi partecipare ai concentramenti organizzati nella Toscana del sud, rimanendo naturalmente fedeli allo spirito di questo sport. Che per le categorie della mini rugby prevede in primo luogo una formazione etica e psicomotoria, oltre che l’acquisizione di competenze tecniche per giocare in sicurezza divertendosi. Fare pratica sportiva per i bambini di queste età è decisamente importante, ed il rugby costituisce una disciplina eccezionale in termini educativi e motori, oltre che per la formazione del carattere e l’acquisizione di sicurezza in se stessi, Per cui invito i genitori a portare i propri figli al nostro campo».

Rassegna stampa

I risultati delle partite sono:

Scarlino Siena 2 7
Rosignano Elba 7 1
Scarlino Elba 5 0
Scarlino Grosseto-San Vincenzo 2 1
Elba Grosseto-San Vincenzo 2 4
Rosignano Grosseto-San Vincenzo 5 1
Siena Grosseto-San Vincenzo 3 1
Rosignano Siena 1 5
Siena Elba 4 1
Scarlino Rosignano 1 6

 

 

 

 

 

 

 

 

Copiright © 2015 Grosseto Rugby Club ASD Via Cadorna 21, 58100 Grosseto info@rugbygrosseto.com

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni visualizza l'informativa..

Accetto i cookies